Sirbone, la grande marca!

martedì 8 maggio 2012

Tre Metri Sopra Il Caos


Exploit dei grillini, la Terza Repubblica inizia col botto. Come da tradizione.

Napolitano: "Ricordo il boom degli anni '60, altri non ne vedo". E' il suo modo per ricordare Piazza Fontana.

Ma Grillo lo congeda: "Tra un anno andrà finalmente a riposo". No, dico, ci siamo dimenticati degli ultimi sei?

Crollo del Pdl, Alfano rinuncia all'ABC. Da perfetto analfabeta della politica.

Cicchitto: "Il Pdl sta meglio di come si dice". Ma è comunque peggio di quello che sembra.

Monti teme che la debacle del Pdl possa indebolire il governo: a Palazzo Chigi c'è sempre meno figa.

"Il Pdl è stato travolto da uno tsunami" ha dichiarato Bersani commentando il ritrovamento in Alaska del moschetto di La Russa.

Secondo Vendola il Pd deve trarre insegnamenti dal voto siciliano. Finalmente ha capito come funziona.

Leoluca Orlando dovrà affrontare una Palermo alle prese con i soliti, vecchi problemi. Ma adesso basta parlare del traffico.

Fallisce anche l'Udc: nell'arco di un pomeriggio Casini è passato ad essere da ago della bilancia ad outsider a semplice cazzone spennacchiato.

"I veri moderati son sotto le macerie" ha dichiarato Casini cercando di farsi localizzare dai vigili.

"Noi avremo un voto con grande astensione nel vecchio centrodestra a destra e voti a sinistra nel vecchio centrosinistra" ha commentato Rutelli come se fosse antani.

La Terza Repubblica è appena nata ma non sa dove andare. Io proverei col classico vaffanculo.

Stefàno si riconferma a Taranto con una percentuale sopra il 50%. Di alveoli in disuso.

A Moccia le chiavi della città di Rosello. Il problema sarà trovare il lucchetto giusto.


(intanto, oltralpe)


Presidenziali in Francia, vittoria di Hollande. Fatale a Sarkozy il silenzio di Veltroni.

Sarkozy: "Torno a essere francese tra i francesi". Non mi sembra una buona scusa per non farsi il bidet.

Sarkozy paga anche scelte impopolari in politica estera. Tipo confinare con l'Italia.

Nella telefonata augurale, Mario Monti ha esortato Hollande a proseguire sulla strada del rigore. Ma era proprio necessario chiamare con l'addebito?

Italia e Francia hanno scelto una nuova via. Trapanando le Alpi.

5 commenti:

  1. Prima di leggermi TUTTO il Blog, caro Zio, ti mando i saluti, i complimenti ed un grosso "MINCHIONE, e dirlo prima no eh?". Di cuore! Alcune sono davvero deliziose :D

    RispondiElimina
  2. Già detto "dillà" ma son fantastiche! È una meraviglia leggere battute del genere su un argomento che non mi piace affatto!

    RispondiElimina
  3. Questa! AHAHAH!

    "Il Pdl è stato travolto da uno tsunami" ha dichiarato Bersani commentando il ritrovamento in Alaska del moschetto di La Russa.

    RispondiElimina