Sirbone, la grande marca!

martedì 26 giugno 2012

Piazza Grunge


In quaranta mila al Dall'Ara al 'Concerto per l'Emilia'. Ma nulla, Amy Winehouse non si è presentata.

Una giornata lunga, emozionante, che da speranza. Poi è iniziato il concerto.

Nonostante il grande successo dell'iniziativa, non si è potuto fare a meno di pensare al grande assente della serata: il sisma.

Vasco Rossi si è dissociato. Anche dal concerto.

Zucchero ha rotto subito gli indugi. Gran bella metafora.

Ligabue canta 'Il meglio deve ancora venire'. Deve avere di nuovo parlato con i sismologi.

In scaletta anche un grande omaggio a Lucio Dalla. Ma poi Bersani e Ron hanno preferito non incontrarsi.

Laura Pausini e Cesare Cremonini hanno interpretato 'L'anno che verrà'. Quindi aspettatevi un 2013 di merda.

(Il timore era che se la Pausini non fosse andata sul palco, il palco sarebbe andato dalla Pausini).

Il concerto ha voluto ricordare la terribile tragedia. Mingardi.

Cisco Bellotti di nuovo sul palco coi Modena City Ramblers. E' bastato fare un palco più grande.

I Nomadi chiudono con 'Dio è morto'. Non so se è morto, ma dicono che sia un po' permaloso.

(E chissà l'editoriale di Pontifex domattina).

La serata ha fatto registrare oltre due milioni di euro d'incassi, tutti devoluti in beneficenza per la campagna acquisti 2012-2013 del Bologna.

Il Concerto per l'Emilia ha permesso di raccogliere due milioni e mezzo di euro. Era il cachet minimo richiesto dal Papa per la visita.

Nessun commento:

Posta un commento