Sirbone, la grande marca!

giovedì 27 settembre 2012

La resa dei corvi



Scandalo alla Regione Lazio, la Polverini si dimette: "Su di me fango da due anni". Alla fine però la cellulite è sparita.

"Mi sono dimessa per una faida interna al Pdl". Non tutti erano d'accordo su Renzi premier.

"Adesso mi sento libera, mi sentivo intrappolata come in una gabbia". Non sapevo fosse stata in Sardegna.

"Le dimissioni di Polverini sono un successo dell'opposizione" ha dichiarato D'Alema ammettendo la sconfitta.

La Polverini: "Me ne vado a testa alta". L'aveva detto anche quel tizio sulla strada di Dongo.

Sentenza Sallusti, la Cassazione conferma i timori della vigilia: è un giornalista.

Il Capo dello Stato esaminerà la sentenza. Ma solo dopo il Carosello.

(I lettori di ‘Libero’ e ‘Il Giornale’ sono così interessati alla vicenda che per capire cosa sta succedendo hanno comprato ‘Il Fatto’).

Sallusti: "Non chiederò la grazia". A Dio i martiri non hanno fatto mai cambiar giudizio.

"Mi rifiuto di essere rieducato" ha dichiarato Sallusti espellendo il floppy.

Secondo la Fnsi è una norma illiberale nell'ordinamento di un paese dalla Costituzione democratica e che priva un uomo della libertà personale. Ma purtroppo Conte dovrà accomodarsi in tribuna.

Renato Farina confessa: "Dreyfus sono io". Non l'avrei mai riconosciuto senza la D sul mantello.

Sallusti: "In Italia mancano le palle". Io comunque un'occhiatina nell'armadio della Santanchè la darei.  

Berlusconi respinge le dimissioni. Obiettivamente ad Allegri non si può chiedere di più.

La solidarietà bipartisan espressa a Sallusti testimonia la ferma volontà dei giornalisti italiani di tutelare il sacrosanto diritto di pubblicare le proprie minchiate.

Paolo Berlusconi: "Ero fermamente convinto che alla fine avrebbero prevalso la giustizia ed il buon senso". Poi è arrivata la sospensione della pena.

"In Italia si va in galera per un'opinione e agli arresti domiciliari per un omicidio". E a Palazzo Chigi per un grembiulino.

6 commenti: