Sirbone, la grande marca!

lunedì 26 maggio 2014

Sogno o son destre



Trionfo del Pd alle Europee. Adesso Conte non ha più scuse per sta cazzo di Champions.

Veltroni: "Cerchiamo di non farci prendere dal panico".

Debacle grillina alle Europee. Si temono rappresaglie a Voghera.

Renzi porta il suo partito ai livelli più alti di sempre e al miglior risultato in Europa. Se fosse coerente dovrebbe dimettersi.

"Dove abbiamo sbagliato?" ha dichiarato un incredulo Bersani.

(Le Pen in Francia, il Danish People Party in Danimarca, Alba Dorata in Grecia, il Pd in Italia. L'avanzata delle destre sembra inarrestabile).

"Adesso la crescita" ha commentato la Merkel toccandosi il cazzo.

Renzi: "Il Pd può essere la terza via tra populisti e restauratori". Mica male come definizione di venditori porta a porta.

"Pronto un piano keynesiano da 150 miliardi". Ora il problema sarà convincere la Merkel a murare Berlino.

"Nessun asse Germania-Italia contro la Francia" ha dichiarato Renzi a colloquio col premier giapponese.

Grillo cita De Andrè. Finalmente ha cambiato cantante.

"Verremo ancora alle vostre porte e grideremo ancora più forte". "Grazie, ma io volevo solo sapere che ore sono".

Berlusconi: "La mia stella polare resta l'unità delle forze moderate alternative alla sinistra". Anche io mi masturbo con la destra.

Berlusconi: "Ripartirò anche stavolta". Ok, ma stavolta restaci.



Nessun commento:

Posta un commento